.
Annunci online

Jericho
E' meglio essere ottimisti, e avere torto, piuttosto che pessimisti e avere ragione


Diario


7 novembre 2006

[il respiro del vento] 41*

Salimmo le scale che portavano al quinto piano senza esalare respiro.

Lara, davanti a me, non proferì parola. Io trascorsi tutto il tempo a mettere in ordine i pensieri prima di parlare.

Giunte nell’appartamento fui la prima a iniziare il discorso.

-          Posso sapere da quanto tempo è qui Filippo?

-          Perché non gliel’hai chiesto?

Il suo tono mi urtò ma cercai di non cedere all’istinto omicida.

-          Sono mesi che vi sentite, immagino!

-          Credevi che quando ti ha chiesto di partire con lui e tu non hai accettato fosse partito lasciandosi tutto alle spalle? Pensavi che non gli importasse come stavi, come vivevi? Che razza di persona credi che sia Filippo?

-          In effetti, in tutto questo tempo si è fatto sentire, ha scritto delle belle lettere…

La reazione di Lara mi sorprese.

-          Cecilia, si può sapere qual è il tuo problema?

-          Scusa? Sono io ad avere problemi? Sono arrivata dalla montagna, felice, ti racconto di Paolo e sbianchi nemmeno ti avessi detto che è morto qualcuno, ti precipiti in terrazzo a parlare col cellulare, esci di corsa e ti trovo sotto casa con Filippo e sono io quella con i problemi?

-          Lascia stare, tanto con te come fai sbagli.

-          Vuoi ripetere?

-          Cecilia, sai benissimo come la penso, sai che se me lo chiedi te lo dico, senza riserve, per questo non hai mai osato chiedermi certe cose. Anche con Daniel. Ti ho sempre appoggiato, eppure sapevo benissimo che non eravate fatti per stare insieme, ma tu sei più testarda di un mulo, hai voluto provarci ad ogni costo!

-          Che c’entra Daniel, adesso!

-          C’entra, c’entra! Tu sei innamorata di Filippo e lui di te, prima te lo metti in testa, meglio è per tutti. Quel povero cristo ha navigato più di Magellano per dimenticarti e lasciarti vivere la tua vita, ogni volta torna perché non riesce a starti lontano e ogni benedetta volta c’è qualcuno, sbucato dal nulla, con cui non ci sarà nulla, che guasta la festa! Non so cosa ci sai tra te e questo Paolo, visto che non me ne hai mai parlato, ma spero tanto sia la volta buona, sennò rimarrai di nuovo a terra, e stavolta, se Filippo parte, non tornerà più.

-          E Benedicta? Che fine ha fatto?

Lara mi guardò come se avessi tre teste.

-          Che significa?

-          Hai capito cosa intendo. Tanto innamorato che abita in Portogallo con una donna, gira la fiction con Daniel, in un anno l’ho sentito quattro volte e rivisto stasera…la sua fidanzata è magicamente scomparsa?

-          Benedicta???

Dopo lo stupore sul suo viso si dipinse un’espressione di pura ilarità.

-          Cecilia perché hai paura di chiedere le cose?

-          Non capisco la domanda.

-          Oh, sì che capisci! Ti dissi che Filippo aveva deciso di viaggiare con Benedicta e tu non ne hai mai più parlato.

-          Infatti. Non c’era bisogno di chiedere altro.

-          Benedicta è la sua barca. Quella che ha fatto costruire secondo il suo progetto. Siete stati in vacanza insieme dieci giorni e di cosa avete parlato, del tempo?

Rimasi senza parole.

Lara mise sul fuoco il bollitore, accese una sigaretta e andò in terrazza.

La raggiunsi col cuore a mille.

-          Non credere si sia mantenuto casto e puro aspettando te. Ha avuto una fidanzata, di nome Pilar, ma è durata poco. Non gli ho detto che sei andata al porto a cercarlo. Volevo essere sicura che ti fossi resa conto dei tuoi sentimenti, poi, quando hai letto le lettere di Daniel, hai elaborato tutto e fatto chiarezza mi sono decisa a chiamarlo.

-          E lui?

-          E’ arrivato come un fulmine. Perché ti ama. Così tanto che pur di saperti felice ti ha lasciato con il suo migliore amico, sperando che tra voi funzionasse. Così tanto che ti lascerà andare anche stavolta, che gli ho detto che hai un nuovo ragazzo.

-          Paolo lo conosco appena. Mi piace ma…

-          Non è Filippo!

-          Esatto.

-          Allora che cosa stai aspettando?




permalink | inviato da il 7/11/2006 alle 11:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Photo
Pensieri
[Visti per voi] Cinema e tv
Cronaca
Considerazioni
Random
Family portrait
Musica
Cose che ho scritto [3]
Cose che ho scritto [2]
Cose che ho scritto [4]
Libri
Esercizi di stile
Serial addict
Appunti di viaggio
Cose che ho scritto [5]
Consigli per gli acquisti
citazioni
The Twilight Saga
Cose che ho scritto [1]
[memories]

VAI A VEDERE

**DISCLAIMER**
[1] Vania vanesia
[2] I girasoli di Mara
[3] Stellina senza cielo
[4] Il respiro del vento
[5] Anime sospese
**JUKE BOX**
**BLOGGERS**
**IL PESO DELLA MEMORIA**
**IL SECOLO XIX DEL 02.11.2006**
**IL MIO LIBRO IN VETRINA**
**LOCANDINA PRESENTAZIONE LIBRO**
**PRESENTAZIONE LIBRO A ROMA**


 

 

 


        
 
            
  ambroxia_rebel@yahoo.it

 










 


       

CERCA